English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
Milano, 21 sett. 1771
Oggi dopo l`Angelus ci sarà la prima prova con orchestra dell`opera di Haße, il quale, grazie a Dio, sta bene. Verso la fine della prossima settimana vi sarà la prova della Serenata; lunedì avrà luogo la prima prova dei recitativi e nei giorni che restano saranno provati i cori.
Lunedì, o al più tardi martedì, il Wolfg. avrà finito tutto. footnote1 Il Sgr. Manzoli viene spesso da noi; noi siamo stati [solo] una volta da lui. Il Sgr. Tibaldi viene quasi tutti i giorni intorno alle 11 e resta seduto a tavola fin verso l`una, mentre il Wolfg. compone. Tutti sono incredibilmente cortesi e hanno moltissima stima del Wolfg., non abbiamo quindi il benché minimo cruccio, perché sono tutti cantanti bravi, celebri e persone sensate. Questa Serenata in realtà è una piccola opera, e l`opera, per quanto attiene propriamente alla musica, non dura di più; essa viene resa infatti più lunga dai 2 grandi balletti footnote2 che sono rappresentati dopo il 1° e il 2° atto, ciascuno dei quali dura di certo 3 quarti d`ora.
Qui non ho proprio lo spazio per descrivere i preparativi per i festeggiamenti. footnote3 L`intera Milano è in movimento, soprattutto perché molte cose, anzi, la maggior parte, sono state rimandate fino all`ultimo momento: di conseguenza ora tutti lavorano. Parte per il teatro, - parte per l`accoglienza di Sua Altezza Imp. - per l`appartamento e le camere etc. - per i paramenti e l`illuminazione del Duomo, - per gli abiti - - le livree dei servitori - - - per via delle carrozze - i cavalli etc. i balli etc. la tinteggiatura e il restauro di tutto il teatro etc etc - - Insomma, cento cose che non mi vengono in mente. - - È tutto, tutto in movimento!
Alcuni giorni or sono è arrivata qui la Miß Devis; è passata con la carrozza postale davanti al nostro alloggio. Io l`ho riconosciuta e lei ha riconosciuto noi giacché proprio in quel momento stavamo sul balcone. Qualche ora dopo sono andato a trovarla ai 3 Königen, perché m`immaginavo che sarebbe scesa lì; infatti è la locanda migliore e non è distante da noi. Lei, sua sorella, il padre e la madre ne provarono una gioia indescrivibile: indicai al loro servitore la casa del sig. Haße, ed ecco arrivare la figlia di questi con una gioia tale che è impossibile descrivere, perché da Vienna in poi sono intimi amici. footnote4 A quel punto tutti hanno chiesto di voi e vi riveriscono. Ricorderai bene chi sia la Miß Devis, quella con la glassharmonica? footnote5 - - -
Volete vedere i funamboli che erano a Salisb.? - Anch`essi sono in procinto di arrivare a Milano in questo periodo; stanno lavorando alacremente per costruire loro un enorme capannone. 2 giorni fa hanno smesso di mettere in scena le commedie italiane, perché ora il teatro deve essere libero per le prove e per non ostacolare i tinteggiatori, che lavorano giorno e notte. Questi attori erano straordinariamente bravi; specialmente nei brani di carattere e nelle tragedie.
Chi viene a Milano per queste feste nuziali vedrà sicuramente cose assai belle. Una carrozza per 4 persone, en Compagnie, non costerà moltissimo. La cosa più difficile sarà l`alloggio. In questo posso essere d`aiuto e persino ospitare qualcuno a casa mia. Certo, in tali circostanze bisogna che ci adattiamo a vivere per breve tempo come i soldati e, per quanto riguarda l`andamento domestico, farci anche preparare i pasti a casa.
Ricevo ora la tua lettera del 13. footnote6 Spero che il violinista La Haie non sia quel bel tipo, il fratello della commerciante di Amsterdam, che all`epoca se n`era fuggito. Di certo te lo ricorderai. Si chiamava anche De Haie o La Haie. footnote7 Ma non era vecchio. Ieri il sig. conte Castelbarco non era ancora qui. Si sarà trattenuto un poco lungo la strada, a Innsbruck e poi anche nei suoi possedimenti ad Ala e a Rovereto.
Nell`ultima lettera mi dicevi che molte persone erano già diventate pazze: e adesso mi scrivi che molti muoiono di dissenteria rossa. È una pessima cosa; perché se colpisce le persone alla testa e al culo, ha l`aria di essere una faccenda davvero pericolosa. Anch`io devo essermi portato dietro un bell`acciacco da Salisb.: perché ho ancora dei momenti di vertigine. Del resto non c`è da meravigliarsi - - dove l`aria è già contaminata - - è facile beccarsi qualcosa.
Proprio per questo ho scritto riguardo alle pillole. Voglio che il culo curi la testa.
I nostri omaggi a tutti i buoni amici e alle amiche, vi baciamo 10 000 000 di volte e sono il vecchio Lp Mozart

AGGIUNTA DI MOZART ALLA SORELLA:

Sono in salute, grazie a Dio. Non posso scrivere molto. Primo: non so cosa. Secondo: a furia di scrivere le dita mi fanno tanto male. Stammi bene. Bacio la mano alla mama. Faccio spesso il mio fischio, ma nessuno mi risponde. footnote8 Ora mancano solo 2 arie della serenata e poi ho finito. I miei complimenti a tutti i buoni amici e alle amiche. Non ho più voglia di venire a Salisb., ho paura di diventare pazzo anch`io.
wolfgang.

AGGIUNTA DI LEOPOLD MOZART SULLA PARTE INTERNA DELLA BUSTA:

Devi fare molta attenzione nella preparazione dei libri. Ho portato con me le due copie con la rilegatura italiana che stavano nello studiolo, e ho scoperto che in una di esse tutto il foglio K k è stato inserito due volte di seguito.
È stata anche una stupidaggine del rilegatore, che avrebbe proprio dovuto accorgersene. In futuro indirizza tutte le lettere al sig. Troger.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 246 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676