English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
Madame [Venezia, 15 marzo 1771]
Dal momento che per un mese ho avuto l`onore di servire qui con la mia pochezza il Suo beneamato consorte e il Suo carissimo signor figlio Amadeus, non posso fare a meno di prendermi la libertà di comunicarle con la presente che ho anche avuto il piacere di accompagnare questo mio caro conoscente e buon amico, con buona parte della mia famiglia, fino a Padova, dove ieri mattina abbiamo poi dovuto lasciarci, tutti, grazie a Dio, in salute e in buone condizioni. Domani sera dovrebbero arrivare a Verona, dove non si tratterranno a lungo, onde proseguire invece il viaggio verso la cara Patria. Voglia dunque il buon Dio accompagnarli sempre e guidare felicemente e sicuramente a casa questi amici buoni e cari, cosa di cui, a suo tempo, aspetto notizia con il più ardente desiderio, frattanto prego di volermi benevolmente perdonare per essermi preso la libertà di mandarle questa brutta minuta, e, in cambio, voglio però pregarla di serbarmi ancora la Sua benevolenza e, confidando in ciò, offrirle con grande insistenza anche i miei deboli servigi per qualsivoglia evenienza, imperocché Ella possa riconoscere nei fatti che io, insieme alla mia consorte, rimango con umilissimo rispetto e devozione etc., anche verso la stimabilissima Mademoiselle figlia,
Madame
il Suo devotissimo sincero servitore
Johannes Wider
V.S.V.P.

Venezia, 15 marzo
1771

P.S. Proprio in questo istante ricevo per tramite del signor Hagenauer, al quale prego di trasmettere i miei complimenti, una lettera per il Suo stimabile signor consorte, che gli inoltrerò domani sera a Verona.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 237 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676