English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?><TEI.2><teiHeader><fileDesc> <titleStmt><title>In Mozart's Words (The letters from Italy): Letter 228</title> <respStmt> <resp>Annotations: Cliff Eisen, King's College, London</resp> <resp>XML-tagging of citations in the text: Claudia Pignato e Patrizia Rebulla, Castaliamusic</resp> <resp>Conversion to TEI XML: Michael Pidd, Humanities Research Institute, University of Sheffield</resp> <resp>Full credits available at: http://letters.mozartways.com</resp> </respStmt> </titleStmt> <publicationStmt> <publisher>Humanities Research Institute, University of Sheffield</publisher> <pubPlace>Sheffield, United Kingdom</pubPlace> <date>2011</date> <availability><p>This transcription can be freely distributed for non-commercial purposes on condition that it is accompanied by this header information identifying its origin and authors. Permission must be received for subsequent distribution in print or for commercial uses. Please go to https://www.dhi.ac.uk for more information.</p></availability> </publicationStmt> </fileDesc> <encodingDesc> <projectDesc> <p>Funder: EU Culture Programme (2007-2013)</p> <p>Project Team: Maria Majno (Europaische Mozart Way Ee.V); Cliff Eisen (King's College London - Dept of Music); Patrizia Rebulla (Comune di Milano - Settore Cultura) Stadt Augsburg - Kulturburo; HRI Digital, Humanities Research Institute (Univ. of Sheffield)</p> <p>Annotations: Cliff Eisen, King's College, London</p> <p>XML-tagging of citations in the text: Claudia Pignato e Patrizia Rebulla, Castaliamusic</p> <p>Conversion to TEI XML: Michael Pidd, Humanities Research Institute, University of Sheffield</p> <p>Full project credits available at: http://letters.mozartways.com</p> </projectDesc> </encodingDesc> <profileDesc> <langUsage id="ita"> <language>ita</language> </langUsage> </profileDesc></teiHeader><text><body><div type="letter"><div type="header"><hi rend="bold">228. <name type="person" id="2888" ref="3751">LEOPOLD MOZART</name> ALLA <name type="person" id="2889" ref="3753">MOGLIE</name>, <name type="place" id="2890" ref="47">SALISBURGO</name></hi></div><div type="date-and-place"> <name type="place" id="2891" ref="89">Milano</name>, 12 gennaio 1771</div>Partiamo per <name type="place" id="2892" ref="96">Torino</name> solo lunedì prossimo. Devo comunicarti di aver ricevuto ieri notizia dal Sig. Pietro <name type="person" id="4559" ref="3793">Luggiati</name> che l`<hi rend="italic"><name type="place" id="4560" ref="252">Accademia Filarmonica</name></hi> di <name type="place" id="2894" ref="75">Verona</name> ha accolto fra i suoi membri nostro figlio, e che il <hi rend="italic"><name type="person" id="2896" ref="4190">Cancelliere dell`accademia</name></hi> è in procinto di completare il suo <hi rend="italic">Diploma</hi>. <ref type="footnote" id="fn0" n="1"></ref> L`<hi rend="italic"><name type="work" id="2897" ref="385">opera</name></hi>, grazie a Dio, ha una tale affluenza di pubblico che il teatro è pieno tutti i giorni. Ti ricordo ancora di essere sollecita riguardo alla tela per camicie, perché nel frattempo io gli faccio allungare le maniche, così da poterci arrangiare perlomeno fino al ritorno a casa. Il sig. <name type="person" id="2898" ref="4189">Wider</name> mi ha scritto da <name type="place" id="2899" ref="133">Venezia</name> e gli ho già risposto. Sua Ecc. il conte <name type="person" id="2900" ref="1836">Firmian</name> è partito per <name type="place" id="2901" ref="97">Parma</name> e, dato che il sig. <name type="person" id="2902" ref="4074">Troger</name> è con lui e che adesso noi andiamo a <name type="place" id="2903" ref="96">Torino</name>, di certo riceveremo le tue lettere in ritardo. Vi baciamo 100 000 volte, non ho niente da scrivere e molto da fare, ché devo scrivere a mezzo mondo. Sono il tuo vecchio Mozart<lb/><lb/><lb/>AGGIUNTA DI <name type="person" id="2904" ref="4038">MOZART</name> ALLA <name type="person" id="2905" ref="3752">SORELLA</name>:<lb/><lb/> Dilettissima sorella,<lb/><lb/>non ho più scritto da molto tempo perché ero occupato con l`<hi rend="italic"><name type="work" id="2906" ref="385">opera</name></hi>, ma ora che ne ho il tempo, voglio prestare maggiore attenzione ai miei doveri.<lb/>L`<hi rend="italic"><name type="work" id="2907" ref="385">opera</name></hi>, Iddio ne sia lodato e ringraziato, ha avuto successo, ché il teatro è pieno ogni sera, cosa che ha destato la meraviglia di tutti, giacché molti dicono che, da quando sono a <name type="place" id="2908" ref="89">Milano</name>, non hanno mai visto un`<hi rend="italic">opera</hi> inaugurale così attesa come questa volta. Io, come anche il mio <hi rend="italic">papa</hi>, sono, grazie a Dio, in salute e per Pasqua spero di poter raccontare tutto quanto a te e alla <hi rend="italic"><name type="person" id="2910" ref="3753">mama</name></hi> a voce. <hi rend="italic">Addio</hi>. Bacio la mano alla <hi rend="italic"><name type="person" id="2911" ref="3753">mama</name></hi>. <hi rend="italic">Appropos</hi>. Ieri è venuto da noi il copista e ha detto che deve giusto trascrivere la mia <hi rend="italic"><name type="work" id="2912" ref="385">opera</name></hi> per la corte di <name type="place" id="2913" ref="251">Lisbona</name>. <ref type="footnote" id="fn1" n="2"></ref> Nel frattempo mi stia bene. Mia cara <hi rend="italic">Mademoiselle</hi> sorella. Ho l`onore di essere e di rimanere da ora fino all`eternità<lb/> il Suo fido fratello</div><div type="footnotes"><div type="footnotetext" id="fn0"> Il diploma di Mozart è datato 5 gennaio. Il documento con la sua nomina all'Accademia filarmonica di Verona è conservato nella biblioteca della Fondazione Mozarteum di Salisburgo:<lb/><p type="indented"> Il Giorno delli 5 del Mese di Genaro 1771 Convocata la Magca Accademia Filarmonica di Verona nel Loco solito con l’assistenza de Padri Gravissimi.<lb/> Espose il Nob: Sigr. Co: Murari Brà Governator esser antico Istituto di questa Accademia il procaciarsi l’onore delle Persone Virtuose, accioche dalle Loro distinte Virtù ridondi sempre più Lustro e decoro alla stessa Accademia: così essendo bastantemente note le prerogative distinte di cui va adorno il Portentoso Giovane Sigr. Amadeo Wolfgango Mozart di Salisburgo maestro de Concerti di S. A. Revma. l’Arcivescovo e Principe di Salisburgo; Cavalliere dello Speron d’Oro condecorato dal Regnante Sommo Pontefice, che si degnò udirlo, et applaudire al merito d’esso Giovane. e veramente può decantarsi un prodigio de piu amirevoli nella profession della Musica. e lo può accertare questa nostra Città di Verona, mentre in quelli pochi giorni, che vi si trattene diede prove tali del suo valore nel suonare di Gravicimbalo in più incontri all’improviso le cose più difficoltose con tale prontezza, e legiadria; riducendo sul Fatto in ottima Musica concertata a piu stromenti alcuni tratti poetici, che gli furono esibiti con istupore de piu intendenti in tale Arte. Oltre di che questa nostra Accademia ne puo fare le piu veridiche sincere attestazioni del merito imparegiabile di questo Giovane, il quale nella Sala dell’Accademia nel Genaro dell’anno scorso alla presenza di Dame Cavallieri, e de Pubbci: Rapresentanti sostenne mirabilmente con somma maestria e sorpresa di tutta quella Nobile Adunanza i maggiori Musical Cimenti. E ciò oltre le molteplici notizie avute da più parti dell’Italia, dove s’è fatto sentire da Principi Professori e Dilettanti di Musica questo esperto soggieto, riportandone da tutti encomi, et applausi: In somma il suo bel Talento promette sempre piu avanzamenti singolari da far arrestare tutti quelli che l’avevano ad udire in progresso; poiche in età cosi fresca il di Lui perspicace Ingegno è pervenuto, e pervenirà in sceguito [sic] a tale grado di sapere, che ora mai avanza, e superior li piu prestanti nella Musica.<lb/> Perciò sarebbe di gran vantaggio a questa nostra Accademia, la quale nella Musica, Poesia, e Belle Lettere ha avuto sempre nome da pertutto della piu segnalata e distinta, che questo insigne Giovane fosse ascritto Maestro di Capela della sud.ta Accademia Filarmonica; sperando che da Lui sarà aggradita questa dimostrazione di stima.<lb/> Proposta in Accademia si decorosa proposizione e discorsa con erudita facondia, restò universalmente dalli Accademici acclamata e per conseguenze descrito il virtuoso Giovane Sigr. Amadeo Wolfgango Mozart Maestro di Capela della mag.ca Accademia Filarmonica di Verona.<lb/> Gl’Accademici Filarmonici<lb/> Dr. Antonio Tommasi Seg.io<lb/></p> <ref type="background" idref="228-1"/> <ref type="background" idref="228-2"/> Deutsch, <hi rend="italic">Mozart. A Documentary Biography</hi>, 131-2</div> <div type="footnotetext" id="fn1"> Questa copia è presumibilmente identica a quella ora conservata nella Biblioteca di Ajuda, Lisbona, segn. 45/III/22</div></div></body></text></TEI.2>
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676