English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
À Madame / Madame Marie Anne / Mozart / à / Salzbourg / par Mantova / Insprugg
Milano, 9 gennaio
1773.


Il fatto che in un giorno di posta tu non abbia ricevuto alcuna mia lettera dev`essere un errore di qualche ufficio postale, perché io ti ho scritto puntualmente tutti i giorni di posta, ed è inutile preoccuparsi per questo, giacché può facilmente accadere che una lettera resti ferma. Recentemente anch`io ho ricevuto una tua lettera con un giorno di posta di ritardo. L`opera, grazie a Dio, va incomparabilmente bene, tanto che in teatro c`è un pienone incredibile tutti i giorni, mentre di solito il pubblico non accorre numeroso alla prima opera, a meno che essa non abbia un successo straordinario. Ogni giorno vengono bissate delle arie e, dopo la prima Sera, l`opera ha sempre avuto una buona accoglienza e ha visto crescere il suo successo di giorno in giorno; footnote1 anzi il sig. conte Castelbarco ha offerto a mio figlio un orologio d`oro con una bella catena d`oro, a cui sono appesi una portantina e una lanterna d`oro. Puoi dunque farti condurre nella portantina e Bölzlmayr può accendere il lume.
Non mi scrivi che Sua Altezza il principe Colloredo è stato assai gravemente ammalato a Vienna. Qui sappiamo da più di 8 giorni che era in punto di morte; sappiamo però anche che ora sta un po` meglio. A Salisb. si sarà tenuta la cosa sotto silenzio, per non disturbare i concerti e i preparativi per l'opera. footnote2
Sono sorpreso che il sig. Leutgeb non sia partito prima da Salisb., se già aveva in mente di farlo. Ancora non ho idea di quando partiremo da qui; potrebbe essere verso la fine di questo mese, perché vogliamo ascoltare anche la seconda opera. Siamo, Iddio sia ringraziato, entrambi in salute. Anche la mia testa va assai meglio, da qualche tempo in qua. Due giorni fa ha cominciato a fare qualche gelata e le giornate sono splendide. Il sig. v. Aste e Md.me, il sig. v. Troger, il sig. Germani e sua moglie e il Sgr. Maestro Misliwetschek vi riveriscono. Tutti desidererebbero vedervi. Il sig. conte Castelbarco mi ha espressamente raccomandato di porgervi i suoi complimenti. Mandiamo omaggi a tutti i buoni amici e le amiche di casa e non, vi baciamo dieci e 10 000 000 di volte e sono il tuo vecchio
Mzt.
Come sta il sig. Jospeh Hagenauer? footnote3 Porgigli i nostri omaggi.

AGGIUNTA DI MOZART ALLA SORELLA:

Se vedi Madame d`Aste e il sig. Troger e il sig. e la sig.ra Germani, ti prego di riverirli da parte mia. Devo porgere omaggi da parte del sig. von Schidenhofen, di Hefner, di altri buoni amici e amiche per la pelle e in particolare da parte della moglie del Cancelliere di corte. Non ho alcuna novità, se non che il conte Saurau è diventato decano del Duomo. addio.

AGGIUNTA DI LEOPOLD MOZART:

[ Da Firenze ho saputo che il Granduca ha ricevuto la mia lettera ], l`ha presa in considerazione, e ce ne darà [ riscontro ]; abbiamo ancora [ buone speranze ]. footnote4
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 277 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676