English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
À Madame / Madame Marie Anne / Mozart / à / Salzbourg / par Mantova
Felice Anno Nuovo! Milano, 22 Dic.
1770

Con l`aiuto di Dio, quest`anno vi scriverò ancora una volta; ma la lettera arriverà qualche giorno dopo Capodanno. Il 19 c`è stata la prima prova in teatro, perché quella del 17 si è svolta nel ridotto. È andata, grazie a Dio, assai bene; ieri sera c`è stata una prova dei recitativi, oggi, dopo l`ave Maria, vi sarà una seconda prova in teatro e lunedì la prova generale. Ora, dalle mie lettere precedenti e dalla presente, sai che ci sono state 5 prove in tutto, ossia una con pochi violini, una a organico completo nel ridotto, e 3 in teatro. Ti comunicherò subito come sarà andata la serata del 26. Mi è di sollievo constatare che tanto i cantanti quanto l`orchestra sono contenti; e, grazie a Dio, anch`io ho le orecchie. Durante la prova mi sono messo molto in fondo, all`ingresso principale, per poter sentire bene da lontano. Forse però le mie orecchie erano troppo di parte! Frattanto vediamo e sentiamo che i nostri buoni amici sono allegri e soddisfatti, e fanno con gioia le loro congratulazioni a mio figlio, mentre i maldicenti ora se ne stanno muti. I più grandi e illustri maestri di cappella di questa città, che godono di ogni credito, ossia il Sgr. Fioroni e Sammartino, sono veri amici nostri, come anche Lampugnani, Piazza, Colombo etc. L`invidia, o più ancora l`incredulità e i pregiudizi che alcuni avevano nei confronti della composizione di nostro figlio potranno fare quindi poco danno, o perlomeno spero che non avremo la malasorte toccata al Sgr. Jomelli, la cui seconda opera a Napoli è andata così à terra che la si vuole addirittura sostituire con un`altra. E questo è un maestro celeberrimo, intorno al quale gli italiani fanno moltissimo chiasso. D`altra parte, è stato un po` folle da parte sua prendersi l`impegno di scrivere in un anno 2 opere per lo stesso teatro, tanto più che avrebbe dovuto accorgersi del fatto che la sua prima opera (che abbiamo visto) non aveva riscosso grande successo. Perlomeno ora sapete che, a partire dal 26, saremo tutte le sere all`opera, da un`ora dopo l`Ave Maria fin verso le 11 o quasi le 12: tranne il venerdì. Entro 14 giorni al massimo ti potrò riferire sul mio viaggio a Torino. Poi andremo rapidamente di tappa in tappa in modo da poter trascorrere a Venezia gli ultimi giorni del carnevale. Inoltrami le lettere del sig. Hafner presso un amico a Venezia, footnote1 e fammi sapere chi le ha. Frattanto spero anche di sapere qualcosa per ciò che riguarda un alloggio privato sicuro, NB un alloggio sicuro. Ché non mi appassiona scendere nelle locande, se posso farne a meno. Stateci bene, vi baciamo cento e 100000 volte e sono sempre il tuo vecchio Mozart

I nostri ossequi e auguri per un felice Anno Nuovo a tutti gli amici e le amiche.
Provate a immaginarvi il Wolfg. in un abito scarlatto con guarnizioni d`oro, foderato in raso azzurro cielo. Oggi il sarto comincia a metterci mano. Indosserà quest`abito i primi 3 giorni, quando siederà al cembalo. A quello che gli era stato fatto a Salisb. manca un palmo intero di lunghezza ed è veramente troppo stretto e troppo corto.

AGGIUNTA DI MOZART ALLA SORELLA:

*

Informati se a Salisburgo hanno questa sinfonia di Mislievecek oppure no, footnote2 perché, se non ce l`hanno, la porteremo con noi.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 224 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676