English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
Mantova, 11 gennaio
1770.
Siamo giunti qui ieri sera e un`ora dopo, ossia alle 6, ci siamo recati all`opera. footnote1 Ci troviamo, grazie a Dio, in buona salute; il Wolfgangerl sembra uscito da una battaglia: ha cioè un colorito vermiglio, specie intorno al naso e alla bocca, per via dell`aria e del fuoco del camino. Somiglia, per dare un`idea, a Sua Maestà l`Imperatore. La mia bellezza non ha invece sofferto molto, altrimenti ne sarei stato disperato. Di questa città non posso ancora scriverti nulla: oggi sono stato dal sig. principe v. Taxis, footnote2 che però non si trovava in casa, e la sua graziosa signora aveva una tale urgenza di scrivere delle lettere da non potersi intrattenere con noi, suoi compatrioti.
Ai piani bassi della casa vedemmo però alcune sguattere sporche saltar fuori tutte felici nel riconoscerci come loro compatrioti. Mi pare che non si trovino particolarmente bene in Italia. Domani a mezzogiorno siamo invitati dal sig. conte Francesco Eugenio Comte d`Arco; footnote3 allora potrò scriverti qualcosa di più su questo posto. Nel frattempo devo riferirti ancora alcune cose su Verona. Abbiamo visto l`Amphiteatrum e il Musæum Lapidarium. Puoi leggere notizie al riguardo nelle descrizioni di viaggio di Kaysler footnote4 e io porterò con me un libro sulle antichità di Verona. footnote5 Il sig. v. Helmreich, footnote6 cui mando i miei rispetti, ti presterà certamente i due volumi del Kaysler, così che tu possa almeno viaggiare nella tua stanza, se pur non sei con noi. Renderei le lettere troppo pesanti e costose se volessi mandarti le pagine delle gazzette che scrivono del Wolfg. a Mantova e in altre città. Ne accludo una qui, in cui si trovano 2 errori; e cioè: vi è scritto attuale maestro di cappella, e in età di non ancora 13 anni, invece che 14. footnote7 Ma sai già come vanno queste cose: i cronisti scrivono così e ciò che gli frulla per il capo. Potrei mandarti ancora altre cose; giacché a Verona i poeti fecero a gara per cantare le sue lodi. Qui trovi una copia del Sonetto composto estemporaneamente in nostra presenza da un dotto amatore, footnote8 così come anche lo stesso maestro di cappella Daniele Barba ha cantato ex tempore i più bei versi sul Wolfg. etc. footnote9
Il 16 avrà luogo qui, nella sala dell`Accademia Filarmonica, il consueto concerto settimanale, footnote10 al quale siamo invitati: subito dopo andremo a Milano, se il tempo è freddo e la strada ghiacciata passeremo per Cremona; se il tempo è caldo, e la strada quindi cattiva, dovremo passare da Brescia. footnote11 Qui la sicurezza regna sovrana, non se ne sente parlare, come in Germania. Sul mio onore, ho a malapena il tempo di scrivere questa lettera. Per questo motivo oggi abbiamo dovuto rinunciare all`opera. Non appena saremo a Milano ti scriverò di nuovo e tu scrivimi là. Puoi aggiungervi sotto: per ricapito del Sgr. Troger Secretario di S. Exllza il Sgr. Comte Carlo de Firmian. Ora devo andare a dormire. Tu e la Nannerl stateci bene. Vi baciamo 1000 volte. Beviamo ogni giorno alla vostra salute, il Wolfg. non se lo dimentica mai. Addio sono il tuo vecchio Mzt

Ogni bene a tutti i buoni amici e alle amiche.
Non posso scrivere ad alcuno, sono un uomo tribolato.
Nient`altro che vestirsi e svestirsi; fare e disfare le valigie, e per giunta nessuna stanza riscaldata, gelare come un cane, tutto quel che tocco è ghiaccio. E se solo vedessi le porte e le serrature delle stanze! Autentiche prigioni - ! Imposta la lettera allegata, destinata al sig. Federici footnote12 a Gera, in modo che parta presto e puntualmente. È l`ordinazione di un clavicembalo. footnote13
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 155 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676