English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?><TEI.2><teiHeader><fileDesc> <titleStmt><title>In Mozart's Words (The letters from Italy): Letter 203</title> <respStmt> <resp>Annotations: Cliff Eisen, King's College, London</resp> <resp>XML-tagging of citations in the text: Claudia Pignato e Patrizia Rebulla, Castaliamusic</resp> <resp>Conversion to TEI XML: Michael Pidd, Humanities Research Institute, University of Sheffield</resp> <resp>Full credits available at: http://letters.mozartways.com</resp> </respStmt> </titleStmt> <publicationStmt> <publisher>Humanities Research Institute, University of Sheffield</publisher> <pubPlace>Sheffield, United Kingdom</pubPlace> <date>2011</date> <availability><p>This transcription can be freely distributed for non-commercial purposes on condition that it is accompanied by this header information identifying its origin and authors. Permission must be received for subsequent distribution in print or for commercial uses. Please go to https://www.dhi.ac.uk for more information.</p></availability> </publicationStmt> </fileDesc> <encodingDesc> <projectDesc> <p>Funder: EU Culture Programme (2007-2013)</p> <p>Project Team: Maria Majno (Europaische Mozart Way Ee.V); Cliff Eisen (King's College London - Dept of Music); Patrizia Rebulla (Comune di Milano - Settore Cultura) Stadt Augsburg - Kulturburo; HRI Digital, Humanities Research Institute (Univ. of Sheffield)</p> <p>Annotations: Cliff Eisen, King's College, London</p> <p>XML-tagging of citations in the text: Claudia Pignato e Patrizia Rebulla, Castaliamusic</p> <p>Conversion to TEI XML: Michael Pidd, Humanities Research Institute, University of Sheffield</p> <p>Full project credits available at: http://letters.mozartways.com</p> </projectDesc> </encodingDesc> <profileDesc> <langUsage id="ita"> <language>ita</language> </langUsage> </profileDesc></teiHeader><text><body><div type="letter"><div type="header"><hi rend="bold">203. <name type="person" id="1994" ref="3751">LEOPOLD MOZART</name> ALLA <name type="person" id="1995" ref="3753">MOGLIE</name>, <name type="place" id="1996" ref="47">SALISBURGO</name></hi></div><div type="date-and-place"> À Madame/ Madame <name type="person" id="1997" ref="3753">Marie Anne / Mozart</name> / à / <hi rend="underline"><name type="place" id="2020" ref="47">Salzbourg</name> / par <name type="place" id="2021" ref="74">Mantova</name></hi></div>Dalla <name type="place" id="4963" ref="214">tenuta</name> fuori <name type="place" id="1999" ref="79">Bologna</name><lb/>11 ago 1770.<lb/><lb/>Il 4, ossia un giorno dopo avermi scritto, avrai ricevuto la mia lettera del 28 e in seguito anche quella del 4 corrente. <ref type="footnote" id="fn0" n="1"></ref><lb/>Ieri a mezzogiorno, dopo aver sentito la s. messa a <name type="place" id="2000" ref="79">Bologna</name>, siamo giunti qui nella <name type="place" id="2001" ref="214">tenuta</name>, che dista dalla città all`incirca quanto <name type="place" id="2002" ref="215">Maria Plain</name> da <name type="place" id="2022" ref="47">Salisb.</name> <ref type="footnote" id="fn1" n="2"></ref> Per una volta abbiamo dormito proprio come si deve e non sarà necessario farti una descrizione della magnificenza con cui veniamo serviti. Puoi immaginarti le stanze e i letti, le lenzuola sono più fini delle camicie di molti nobiluomini etc. Tutto è d`argento, financo il pitale e il lumino da notte etc. etc. La sera siamo andati a spasso con 2 <hi rend="italic">sedie</hi>, in una c`era il Wolfg. con Sua Ecc. la <name type="person" id="2023" ref="4161">Contessa</name> e il <name type="person" id="2024" ref="4154">giovane sig. Conte</name>, nell`altra io con Sua Ecc. il sig. <name type="person" id="2007" ref="4100">feldmaresciallo</name>. Abbiamo a nostra disposizione un lacchè e un servo, cioè 2 persone, e il lacchè dorme nella nostra anticamera in modo da essere a portata di mano per qualsiasi evenienza, il servo deve acconciare i capelli al Wolfg. <name type="person" id="2025" ref="4100">Sua Ecc.</name> ci ha alloggiato nelle prime stanze (a <name type="place" id="2009" ref="47">Salisb.</name> si direbbe al piano terra), che d`estate, per via della temperatura elevata presente nelle camere superiori, sono le migliori e dove durante tutto il giorno, e soprattutto durante la notte, non avvertiamo assolutamente il caldo. Fuori della nostra stanza c`è la <hi rend="italic">Sala Terrena</hi> dove pranziamo e dove tutto è fresco, arioso e piacevole. Il <name type="person" id="2026" ref="4154">giovane sig. Conte</name>, che ha l`età del Wolfg. e che è l`unico erede, è un ragazzo di talento, suona il clavicembalo, parla tedesco, italiano e francese; e ogni giorno ha 5 o 6 precettori per le varie scienze e gli <hi rend="italic">Exercitiis.</hi> È già ciambellano imperiale. Come puoi ben immaginarti, questo giovane e il Wolfg. sono ottimi amici.<lb/>Resteremo qui per qualche tempo - quanto a lungo - non lo so. Forse per tutto il mese, fintanto che passi la calura. E il mio piede? - - Questo, grazie a Dio, va bene. Tutto è passato; e la pelle sta venendo via poco a poco. A causa del movimento che faccio inevitabilmente nel corso della giornata, la sera mi si sviluppa un poco di gonfiore sotto al malleolo; che scompare però sempre durante la notte e comunque di giorno in giorno diminuisce. I signori non mi permettono mai di stare in piedi, devo stare sempre seduto, appoggiando il piede su un`altra sedia. Oggi hanno addirittura fatto sì che, durante la messa, mi venissero date 2 sedie nella cappella. Tutti i giorni prima delle 12 c`è la s. messa servita dal <name type="person" id="2011" ref="4154">giovane sig. Conte</name>; dopo la messa recitiamo un <hi rend="underline">rosario</hi><hi rend="italic">, </hi>le <hi rend="italic">litanie</hi>, il <hi rend="italic">Salve Regina</hi> e il <hi rend="underline">de Profundis</hi>.<lb/>Sei invitata a gustare gli eccellenti fichi, i meloni e le pesche! E io sono molto contento di poterti scrivere che, ne sia infinitamente reso grazie a Dio, stiamo bene. Se non avessi fatto piazza pulita di tutte le pomate e gli impiastri, avrei avuto ancora il mio daffare per un pezzo, poiché questi attirano a sé tutti i sali, il pus e l`acqua e, dato che il corpo viene provvisto a sufficienza di simili sostanze umide attraverso il cibo e le bevande ingerite quotidianamente, avrei dovuto aspettarne a lungo la fine. Se la natura stessa avesse provocato questo taglio, sarebbe stato certo un grave errore impedire un tale deflusso: ma, dal momento che esso è il risultato di un incidente imprevisto, è stato sufficiente, e più che sufficiente, tenere la ferita al piede aperta per 6 settimane. Valga a tutti d`avvertimento che non si devono mettere impiastri, ma usare costantemente solo carta e urina, per evitare che il pus si accumuli.<lb/>Nel porgergli i miei omaggi, fai sapere al sig. maestro di cappella <name type="person" id="2012" ref="3707">Lolli</name> che trasmetterò i suoi complimenti e che ho già parlato con alcuni suoi vecchi conoscenti. Ci siamo dimenticati di fare gli auguri alla <name type="person" id="2013" ref="3752">Nannerl</name> per il suo onomastico. <ref type="footnote" id="fn2" n="3"></ref> Ero sempre preso dai miei melanconici pensieri riguardo al piede. È assai triste apprendere che a <name type="place" id="2027" ref="47">Salisb.</name> tutto si fa sempre più caro. Non si pensa dunque a prendere qualche provvedimento per porre rimedio a questo rincaro? - - I miei particolari rispetti al sig. v. <name type="person" id="2015" ref="4081">Schiedenhofen</name> e alla sua gentile <hi rend="italic"><name type="person" id="2016" ref="4162">mama</name></hi>. Risponderò prossimamente alla sua lettera. <ref type="footnote" id="fn3" n="4"></ref> Oggi ho ricevuto 3 missive tutte insieme. Devo chiudere. Le lettere di <name type="person" id="2028" ref="4100">Sua Ecc.</name> stanno per essere mandate in città e questa deve partire con loro. Baciamo te e la <name type="person" id="2018" ref="3752">Nannerl</name> 1000 volte. Il Wolfg. adesso è andato a spasso con la <name type="person" id="2019" ref="4161">Contessa</name>. Riveriamo tutti - tutti etc. e sono il tuo <lb/> vecchio Mzt.</div><div type="footnotes"> <div type="footnotetext" id="fn0"> Lettere 200 e 202</div> <div type="footnotetext" id="fn1"> Cioè circa 5 chilometri</div> <div type="footnotetext" id="fn2"> 26 luglio. In realtà, Leopold e Wolfgang avevano fatto gli auguri a Nannerl nella lettera del 21 luglio (v. 199)</div> <div type="footnotetext" id="fn3"> La lettera di Leopold a <name type="person" id="004081" ref="000000">Schiedenhofen</name> è perduta </div></div></body></text></TEI.2>
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676