English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français

Milano, 26 gennaio 1770
Mi rallegro di tutto cuore che tu ti sia tanto divertita con questa corsa in slitta, e ti auguro mille occasioni di diletto, così che tu possa trascorrere la tua vita proprio allegramente. M`accora però che tu abbia lasciato sospirare e soffrire il sig. v. Mölk footnote1 così a lungo, e che tu non sia andata in slitta con lui, in modo che potesse farti ribaltare: quanti fazzolettini avrà consumato quello stesso giorno a causa tua, a forza di piangere; di certo prima avrà preso 1 oncia di cremor tartaro, per espellere l`orribile sudiciume che infesta il suo corpo. Non so di alcuna novità, se non che il sig. Gelehrt, footnote2 il poeta, è morto a Lipsia, e che poi, dopo la sua morte, non ha più composto poesie. Proprio prima di iniziare questa lettera ho scritto un`aria del Demetrio, footnote3 la quale inizia così:

Misero Tu non sei:
Tu spieghi il Tuo Dolore;
e se non desti amore;
Ritrovi almen pietà.
*
Misera ben son io
che nel segretto laccio
amo, non spero e taccio
e l`idol mio nol sà.

L`opera a Mantova è stata graziosa, hanno suonato il Demetrio, footnote4 la prima Dona canta bene, ma sommessamente, e se non la si vedesse recitare ma solo cantare si potrebbe pensare che non canta affatto, perché non apre la bocca, bensì mugola tutto, il che per noi non è certo una novità. footnote5 La seconda Dona pare un granatiere e ha pure una voce potente, e invero non canta male considerando il fatto che recita per la prima volta. Il primo uomo, il musico footnote6 canta bene, ma ha una voce discontinua, si chiama Caßelli. Il Secondo uomo è già vecchio e non mi piace, si chiama (…). footnote7 Tenor Uno si chiama Otini e non canta male, ma ha un portamento greve, come tutti i tenori italiani, ed è nostro ottimo amico, l`altro non so come si chiama, è ancor giovane, ma niente di speciale. Primo ballerino. Bravo. Prima Ballerina: brava, e si dice che non sia male, io però non l`ho vista da vicino, gli altri sono come di consueto; c`era un danzatore grottesco, footnote8 che salta bene, ma non scrive come me: come pisciano le scrofe.
L`Orcchestro non era male. A Cremona l`orcchestro era buona, e il primo violino si chiama Spangnoletto. Prima Dona, non male, già vecchia, credo, bruttissima, non canta tanto bene quanto recita ed è la moglie di un violinista che suona nell`opera, lei si chiama Masi. L`opera si intitola: La clemenza di Tito. Seconda Dona, non brutta sulla scena, giovane, ma niente di speciale. Primo huomo Musico Cichognani. Una bella voce, e un bel Cantable. Gli altri due castrati, footnote9 giovani e passabili. Tenore. Si chiama: non lo sò. Ha un che di piacevole, somiglia parecchio al Le Roi di Vienna che è venuto da Leman. Ballerino primo: bravo, Ballerina prima, brava, e brutta da far spavento. C`era una danzatrice che non ha ballato male, e, quale immenso Capod`opera , non è brutta né sulla scena né fuori. Gli altri erano come al solito. Vi era anche un ballerino grottesco, che a ogni salto mollava una scoreggia. Di Milano non posso davvero scriverti molto, non siamo ancora stati all`opera, abbiamo sentito che l`opera non ha avuto successo. Aprile primo uomo canta bene, ha una voce bella e omogenea, lo abbiamo sentito in una chiesa dove c`era una grande festa: Madam Piccinelli di Parigi, che ha cantato al nostro concerto, footnote10 recita nell`opera: Monsieur Bicch, che danzò a Vienna, danza qui a Milano. L`opera si intitola: Didone abbandonata. footnote11 Quest`opera finirà presto e il Sig. Piccini, che scrive la prossima opera, è qui a Milano. Ho inteso che la sua opera si intitola: Cesare in eccito. Qui ci sono anche feste di Ballo: che non appena finisce l`opera, ha inizio la festa di ballo. La moglie del maggiordomo del Conte de Firminan è una viennese, venerdì scorso abbiamo pranzato da loro, e la prossima domenica vi pranzeremo ancora. Stammi bene, e bacia mille volte in vece mia le mani alla mama, posto che io rimango in sino a morte il tuo fido fratello
Wolfgang de Mozart
Nobile di Hochenthal
amico della casata degli aritmetici.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 158 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676