English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
À Madame / Madame Marie Anne / Mozart / à/ Salzbourg / par Mantova / Insprug.
Milano, 5 dic.
1772

Siamo (grazie a Dio) in salute! Anche se scrivo con una penna scadente; perché la Md.me D`Aste, che vi porge i suoi complimenti, ha sempre penne scadenti. Mentre scrivo queste righe, stiamo tutti ridendo dell`inizio di questa lettera. Proprio ora il sig. v. Cristani entra nel cortile! E la posta dalla Germania non è ancora arrivata perché le strade sono tanto cattive. Anche la Sg.ra De Amicis, che manda i suoi omaggi a entrambe voi e al sig. Adlgasser, è arrivata solo nella tarda serata di ieri, e da Venezia a Milano, con una carrozza postale à 6 cavalli, le ci sono voluti 8 giorni di viaggio, tanto le strade sono inondate d`acqua e di melma.
Un`altra disgrazia per il povero Tenore Cordoni è che si è ammalato al punto da non poter venire. Sono stati quindi mandati a Torino il segretario del teatro, con una carrozza postale speciale, e una Staffetta a Bologna, affinché trovino un altro buon tenore, che non sia solo un bravo cantante, ma soprattutto un buon attore dotato di presenza scenica, così da poter fare onore al ruolo di Lucio Silla. In queste circostanze, dato che la Prima Donna è arrivata solo ieri, mentre il tenore non è ancora noto, è facilmente comprensibile che la maggiore e più importante parte dell`opera non sia ancora stata composta. Solo ora ci si metterà seriamente al lavoro. -
Riguardo alla carta da musica per il sig. Rhab, puoi dargliela tutta: ne procurerò dell`altra. Devi però tenere quella piccola. Volete che vi scriviamo molto? - Ma che cosa mai dovremmo dirvi? - Questo è tutto ciò che sono in grado di riferire. - Qui non ci sono novità che possano interessarvi; forse vi giungerà nuovo che la Md.ssle Domanök si sia sposata a Vienna con un capitano e sia passata a miglior vita al primo parto, vale a dire sia morta stecchita. Chi credete che abbiamo incontrato qui? - Oh, ve l`ho già scritto, me ne rammento: il famoso ballerino Bellardo, che abbiamo visto all`Aia e ad Amsterdam.
Il sig. maestro di cappella Lolli dirige ancor sempre in Duomo? - -
Per ciò che concerne la musica richiesta, hai risposto bene al tiramantici.
Entrambi riveriamo tutti i nostri amici e le amiche nella terra promessa di Salisburgo, vi baciamo 10 000 000 volte attraverso l`aria umida, ché ora qui il tempo è piovoso, e sono il
vecchio Mzt

AGGIUNTA DI MOZART ALLA SORELLA:

Ora devo fare ancora 14 pezzi, poi ho finito, certo che il terzetto e il Duetto valgono per 4. Non posso proprio scrivere molto perché non ho nessuna novità e, in secondo luogo, non so che cosa io stia scrivendo, giacché sono completamente immerso nell`opera e corro il rischio di inviarti, invece che parole, un`intera Aria. Devo porgere omaggi alla mama, a te e al sig. Adelgasser da parte del sig. e della sig.ra Germani. Qui a Milano ho imparato un nuovo gioco che si chiama Mercante in fiera; appena torno a casa ci giochiamo.
Dalla sig.ra Taste ho anche imparato una nuova lingua che è facile da parlare ma faticosa da scrivere, utile però, anche se è un poco - - - infantile, ma buona per Salisburgo. Addio, stammi bene. I miei complimenti a tutti i buoni amici e alle amiche. I miei omaggi alla nostra bella Nandl e al canarino, perché tu e questi due siete i più innocenti nella nostra casa. Il Fischietti comincerà ben presto a lavorare alla sua opera buffa - in tedesco - alla sua opera strampalata footnote1. Addio. Il mio baciamano alla mama.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 269 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676