English  |  Deutsch  |  Italiano  |  Français
Milano, 28 sett. 1771.
Questo mese è volato via molto velocemente, perché all`inizio abbiamo aspettato il libretto e poi abbiamo sempre avuto un gran daffare. La nostra vacanza e il nostro svago cominciano ora, o meglio, sono iniziati martedì scorso; visto che il Wolfg. ha finito tutto già lunedì, footnote1 martedì abbiamo iniziato a fare le nostre passeggiate. Oggi c`è la prima prova con tutta l`orchestra. Ieri c`è stata la prova del coro da solo, ossia senza strumenti. Nel porgergli i nostri omaggi, di` al sig. Spitzeder che fra i nostri coristi ci sono il sig. Bianchi come basso e sua moglie come soprano, e che lui è venuto a raccomandarsi da noi per 2 volte, giacché è ingaggiato come basso nel coro del Duomo ed entrerebbe volentieri a far parte della cappella dell`Arciduca; solo che, per quanto ne so, tutti i posti di cantante sono ormai occupati e assegnati. Mi fa piacere poterti già dire che confido nel fatto che la composizione del Wolfg. abbia un grande successo. Primo, perché il Sgr. Manzoli e anche tutti gli altri cantanti non solo sono pienamente soddisfatti delle loro arie, ma sono addirittura più ansiosi di noi di sentire questa sera la Serenata con tutti gli strumenti. Secondo, perché io so che cosa ha scritto e qual effetto potrà fare; e perché è più che certo che abbia composto proprio bene sia la parte dei cantanti, sia quella dell`orchestra.
Il sig. conte Castelbarco, subito dopo essere arrivato a Milano, è ripartito per Pavia onde far visita alla sua promessa sposa Mezabarba , footnote2 ma ha lasciato il pacchetto footnote3 con le musiche al suo cameriere particolare, il quale ce l`ha subito portato a casa. Lo vedremo domani. Quanto al resto, grazie a Dio, siamo in salute, e c`è sempre bel tempo; alcuni violenti temporali hanno accontentato quelli che sospiravano per la pioggia: ora tutti sono paghi; e ciascuno si augura solo che faccia bel tempo il giorno delle nozze. Mi farebbe piacere che mi scrivessi in tutte le lettere com`è il tempo dalle vostre parti. Anch`io te lo scriverò. Statemi entrambe bene, vi baciamo 10 000 000 000 di volte e sono il tuo vecchio
Mozart

I nostri omaggi a tutta Salisb.
Si prega di utilizzare il seguente riferimento quando viene citato questo sito:
Eisen, Cliff et al. Con le Parole di Mozart, Lettera 247 <http://letters.mozartways.com>. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676.
Con le Parole di Mozart. Version 1.0, pubblicato da HRI Online, 2011. ISBN 9780955787676